Patent Box: Aggiornamenti dal Network

Perché registrare un marchio collettivo e tabella dei costi.

Guida alla registrazione del marchio collettivo: tutela, vantaggi, costi, regolamento d'uso e marchio collettivo UE

Perché registrare un marchio collettivo e tabella dei costi.

Perché registrare il marchio collettivo?

Analogamente agli altri tipi di marchio, ma in primis per il marchio collettivo, assume rilevanza fondamentale ai fini della sua tutela sul mercato, di un proficuo sfruttamento economico e per godere dei relativi benefits fiscali, la sua registrazione presso l'UIBM (ufficio italiano brevetti e marchi), in mancanza della quale si rischierebbe di compromettere totalmente gli investimenti fatti per promuovere il brand.

Un marchio registrato infatti, attribuisce diritti esclusivi che consentono di impedire l’uso non autorizzato, da parte di altre imprese, dello stesso marchio o di un marchio simile.

Dunque un'impresa concorrente, adottando un marchio simile ad uno non registrato, potrebbe utilizzarlo in modo da confondere i consumatori, incanalando così la domanda del mercato verso i propri prodotti/servizi e deviando la clientela dai beni contraddistinti dal marchio collettivo del produttore originario; con l'ovvia conseguenza che quest'ultimo vedrebbe diminuire progressivamente i propri profitti, esponendosi ad un enorme danno in termini di reputazione e di immagine, soprattutto nell'ipotesi in cui il prodotto del concorrente sia di qualità inferiore rispetto al proprio.

Questi effetti dannosi si produrrebbero con un effetto a cascata rispetto al marchio collettivo che ha come funzione preminente quella di garantire non solo la provenienza di un determinato prodotto ma anche “cosa c'è dentro quel determinato marchio” (origine, qualità, natura del prodotto).

Inoltre, la mancata registrazione non consentirebbe al titolare-concedente del marchio collettivo di controllare efficacemente che l'utilizzatore-concessionario si conformi al regolamento d'uso nell'utilizzo del marchio licenziato, esponendosi così al rischio di decadenza del marchio.

Secondo l'orientamento dominante inoltre, non sarebbe configurabile un marchio collettivo di fatto, in quanto non vi sarebbe certezza del regolamento d'uso.

Cosa può essere registrato come marchio collettivo ?

Potranno essere oggetto di registrazione come marchio collettivo parole, segni grafici, disegni, simboli, immagini, lettere cifre, e loro combinazioni, forme, e anche segni percepiti attraverso i sensi (sonori, olfattivi, gustativi e tattili) e loro combinazioni.

Diritti derivanti dalla registrazione del marchio collettivo

La registrazione del marchio attribuisce, al rispettivo titolare, i seguenti vantaggi:

Diritti di esclusiva e di pretendere l'osservanza del regolamento d'uso;

Diritto di impedire a terzi non autorizzati di utilizzare un marchio identico o simile;

Diritti di ottenere la riassegnazione di un nome a dominio Internet identico al proprio marchio;

Diritto di impedire a terzi l’uso del proprio marchio come parola chiave nei motori di ricerca Internet;

Diritto di bloccare la merce contraffatta presso le dogane;

Utilizzo legale del simbolo ®;

Aumento del valore economico del marchio;

Possibilità di ottenere i bonus fiscali del “Patent Box” per l'utilizzo diretto e indiretto (come precisato dall'Agenzia delle Entrate, deve trattarsi di marchi registrati, in corso di registrazione o per i quali pende procedimento di opposizione);

Garanzia di tutela negli accordi di licenza, franchising, contratti di produzione/distribuzione.

Rischi derivanti dall'uso di un marchio collettivo non registrato

L'utilizzo sul mercato di un marchio non preventivamente registrato (marchio di fatto) può implicare

Incertezza e non opponibilità del regolamento d'uso;

Il divieto di utilizzare il marchio nel mercato e decadenza del marchio;

L’impossibilità di impedire a terzi di utilizzare un marchio identico/simile al proprio.

Riportiamo qui di seguito a titolo esemplificativo una tabella sintetica che illustra i costi relativi ai marchi d'impresa e collettivi in fase di registrazione.


TABELLA DEI COSTI PER LA REGISTRAZIONE DEI MARCHI


Euro

Registrazione di Marchi d'impresa e collettivi

101,00

domanda di primo deposito (tassa di registrazione comprensiva di una classe)

34,00

per ogni classe in più

67,00

domanda di rinnovazione (comprensiva di unaclasse)

34,00

per ogni classe in più

337,00

domanda di primo deposito di Marchio Collettivo (per una o più classi)

202,00

domanda di rinnovazione di Marchio Collettivo (per una o più classi)

135,00

domanda di registrazione di Marchio Internazionale o di rinnovazione

34,00

lettera d'incarico

34,00

per il ritardo della rinnovazione (entro il semestre)

81,00

per la trascrizione di atto di trasferimento


Per essere assistiti serenamente in tutte le fasi di deposito, registrazione e lancio sul mercato del vostro marchio d'impresa o collettivo,

chiamateci subito al NUMERO VERDE 800192752!

Stampa

Please login or register to post comments.

Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2019 by Network Fiscale S.r.l. a socio unico p.i. & c.f. 12059071006
Back To Top
ankara escort pendik escort
antalya bayan escort
huluhub.com
sikis video
turk porno
asyabahis pinbahis bedava bahis deneme bonusu bonus veren siteler bedava bonus casino siteleri bahis siteleri